martedi grasso

Chiacchiere di Carnevale: la ricetta infallibile

Frappe, cenci, bugie, crostoli, rosoni, chiacchiere: tanti nomi per un dolce delizioso che unisce tutta l’Italia! Si tratta di golose sfoglie sfritte aromatizzate cosparse di zucchero a velo. La ricetta per prepararle è abbastanza semplice ma, come per ogni piatto della tradizione, esistono numerose varianti. Oggi vi proporremo la ricetta napoletana tradizionale con alcuni trucchi per non fallire!

Le chiacchiere sono il dolce per eccellenza del Carnevale e non possono mancare sulla tavola del Martedì Grasso. Questo dolce in apparenza semplice ha una storia molto lunga. Le sue origini risalgono all’antica Roma. Per celebrare i Saturnali, una festa molto simile all’odierno Carnevale, i cuochi della Città Eterna preparavano le frictilia, dei dolci fritti nel grasso di maiale e cosparsi di zucchero o miele che venivano distribuiti alla folla fra le strade della città. Attraverso i secoli, i frictilia hanno conquistato il palato di intere generazioni e hanno dato origine alle chiacchiere che conosciamo oggi. Scopriamo la ricetta!

Chiacchiere di Carnevale: la ricetta infallibile

Quantità per circa 50 – 60 Chiacchiere
300 gr di farina ’00 
40 gr di zucchero
2 uova medie
60 gr di latte
30 gr di burro fuso
2 cucchiai di liquore Strega ( in alternativa Rum, Gran Mariner, Grappa o liquore a scelta)
buccia grattugiata di 1 limone grande non trattato
1 pizzico di sale
1 lt di olio di semi di girasole per friggere
zucchero a velo vanigliato per guarnire

Come preparare le Chiacchiere di Carnevale

Prima di tutto disponete la farina, mescolata con lo zucchero e il pizzico di sale in una ciotola, fate un buco al centro e ponete le uova, il burro fuso, la buccia di limone, il liquore e mescolate con la forchetta i liquidi partendo dal centro poi girate inglobando piano piano la farina ai lati, quando i liquidi sono statati assorbiti ed avrete ottenuto un impasto cremoso, aggiungete il latte amalgamate tutti gli ingredienti prima girando con la forchetta, poi proseguendo a mano, fino ad ottenere un impasto che si stacca dalla parete della ciotola e formate una palla. Infine avvolgete la palla in una pellicola per alimenti e lasciate riposare 20 minuti a temperatura ambiente.

Dividete l’impasto in 3 parti, stendete un pezzo per volta, più sottile che potete, su un piano di lavoro ben infarinato e con l’ausilio di un matterello ben infarinato e ripiegate su se stessa la sfoglia un paio di volte. Ottenuta una sfoglia sottile ed omogenea, procedete come indicato più sotto. Ricordate: più volte ripiegate la sfoglia, più l’impasto tenderà a riempirsi di bolle!

Staccate un pezzetto di impasto, appiattitelo con le mani ad una lunghezza di circa 10 – 12 cm poi inserite il pezzo di impasto nella fessura nella macchina della pasta, impostata per una sfoglia media 3 – 4 (per iniziare) leggermente infarinata e tirate la prima sfoglia. L’impasto è molto morbido, infarinate bene la sfoglia, e piegatela a metà poi inserite nuovamente la sfoglia piegata nella macchina della pasta infarinata e tirate un’altra sfoglia, ripetete l’operazione ancora una volta. Infine impostate la macchina della pasta ad uno spessore 2 e proseguite a tirare la sfoglia, ripiegandola e infarinandola  2 – 3 volte fino ad ottenere una sfoglia molto sottile, quasi velata, uniforme e liscia:

Delineate i contorni laterali della vostra sfoglia con una rotella taglia pasta smerlata e tagliate in modo leggermente obliquo la sfoglia per ottenere dei rettangoli medio – grandi. Disponete i rettangoli distanziati affinché non si attacchino tra loro, su taglieri o piatti da portata leggermente infarinati. Procedete in questo modo fino ad ultimare l’impasto.

Come friggere le Chiacchiere di Carnevale

Se non disponete di una friggitrice, preparate un pentolino a bordi alti con abbondante olio di semi di girasole. L’olio è pronto ad una temperatura di 175°, per capire quando l’olio è pronto fate una prova con un pezzetto di impasto. Se sale a galla formando micro bollicine intorno senza annerire, potete procedere alla frittura. Se il pezzetto di impasto resta sul fondo, significa che l’olio è ancora freddo, aspettate ancora un pò. Solo quando il pezzetto di impasto si colora subito significa che l’olio è troppo caldo, allontanatelo dal fuoco, facendo raffreddare e fate una nuova prova dopo poco. Immergete la /le Chiacchiere nell’olio bollente, sulla superficie a contatto con l’olio si formeranno immediatamente delle bolle e nel giro di pochissimi secondi la chiacchiera si accartoccerà. Giratela dopo 3 – 4 secondi, si formeranno bolle anche sull’altra superficie, rigiratela, ancora pochi secondi fino a leggera doratura e scolate con un mestolo forato, ponendola su una carta assorbente.

Continuate a friggere in questo modo tutte le Chiacchiere di Carnevale, avendo cura di non addossarle e trasferirle appena scolate in piatti da portata. Una volta che le Chiacchiere di Carnevale sono ben fredde, circa 15 minuti dalla cottura, spolveratele di zucchero a velo su entrambi i lati e ponetele in un cestino o un piatto da portata!